Home Traumatizzati e abbandonati dalla sanità

Traumatizzati abbandonati dalla sanità

Rimini 25-08-2008
Al Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali
Oggetto: Traumatizzati senza Tutela Sanitaria e Sociale, diventati Clandestini ed indigenti senza fissa dimora.
Gent.le Ministro del lavoro, la nostra Associazione Tutela Traumatizzati e Lesionati,  Le chiede di  prendere severi rovvedimenti, per risolvere i gravissimi problemi dei traumatizzati, abbandonati a se stessi. Abbiamo Traumatizzati molto  gravi ridotti alla massima indigenza, senza nessuna Tutela Sanitaria e Sociale, diventati clandestini ed indigenti senza fissa dimora. (noi traumatizzati abbandonati alle assicurazioni non statali, ed alla legge 222 dell’INPS)
Visto che tutti, sia casalinghe che lavoratori paghiamo l’INAIL, chiediamo di  essere Tutelati  con l’Assicurazione INAIL, per tutte le 24 ore giornaliere, per comprendere tutti i tipi di invalidità, sia da trauma, sia da altre invalidità permanenti, tutelandoci per noi stessi e per la Responsabilità Civile contro Terzi, eliminando le assicurazioni non statali e la legge 222 del 1984,   riparando i gravissimi danni causati agli invalidi da queste leggi beffa.
Le Chiediamo di  risolvere il grave problema di Omissione di soccorso, per la mancanza dello strumento diagnostico di teletermografia dagli Ospedali. Inoltre Le chiediamo un Centro di valutazione post Traumatica in ogni Provincia, sotto la responsabilità del Ministero della Salute con l’uso di tutti  gli strumenti diagnostici, compreso lo strumento di teletermografia ad infrarossi, l’unico strumento che possa dimostrare le gravi algodistrofie agli arti,  conseguenti al trauma delle parti molli della colonna vertebrale, o da lesioni  da errori chirurgici o Sanitari, che hanno ridotto all’indigenza questi invalidi non Tutelati.
Chiediamo che si obblighi le Provincie ed i Sindaci, a costruire i condomini solidali su terreno agricolo, senza speculazione edilizia, per gli anziani, per gli invalidi e per i parzialmente invalidi, usando  i parzialmente invalidi  al posto delle badanti, per accudire gli anziani non autosufficienti, in cambio di vitto, alloggio e piccolo compenso.
Chiediamo di essere Tutelati soltanto con l’Assicurazione INAIL per ogni tipo di invalidità, eliminando la legge 222 del 1984  e  le Assicurazioni non statali per la responsabilità civile  sulla Salute.
In attesa di urgente riscontro, Le inviamo distinti saluti.
Il Direttivo dell'Associazione Tutela Traumatizzati e Lesionati.     cell.333-4373250        sito:www.tutelatraumatizzati.it
Via IV Novembre, 21
47900 Rimini